Espansori Cutanei

Espansori Cutanei

Cos’è e a cosa serve l’intervento di Espansione Cutanea

L’espansione dei tessuti molli (epidermide derma fascia muscolo) nasce dall’osservazione in natura che questi rispondono in modo dinamico a forze poste sotto a loro.
La crescita della cute, dalla vita fetale fino alla completa maturità, segue lo sviluppo dello scheletro osseo in modo fedele e, apparentemente, senza modificazioni. Cute e tessuto sottocutaneo della donna gravida si espandono con il progressivo sviluppo del bambino; allo stesso modo la cute, le mucose, il cuoio capelluto, posti sopra a processi in crescita, si adattano localmente alla nuova volumetria, rispondendo a stimoli chiaramente non genetici.
La Chirurgia Plastica ha sviluppato questa tecnica che è in grado di produrre artificialmente nuovo tessuto in loco, senza compromettere innervazione, sensibilità, vascolarizzazione e l’apparenza esteriore, proprio sfruttando questa caratteristica peculiare dei tessuti molli.
In verità molte culture nel mondo, hanno da sempre modificato il loro aspetto fisico inducendo “l’espansione di alcune regioni del corpo”, applicando spessori sempre più grandi: lobi auricolari e labbra degli Zulu sono un esempio.

Cos’è l’Espansore Cutaneo

L’ESPANSORE CUTANEO è una protesi di silicone gonfiabile, connessa a una valvola di rifornimento tramite un tubicino di silicone. La valvola è il punto in cui il medico inietta, con un ago sottile, la soluzione fisiologica che serve per riempire l’espansore.
Tutto l’apparato è inserito al di sotto della cute, o al di sotto della fascia e della cute, o al di sotto della cute fascia e muscolo, seguendo una strategia ricostruttiva pianificata in precedenza.
Il silicone è stato scelto per la sua resistenza, biocompatibilità e per le infinite possibilità di lavorazione.
Oggi sono disponibili una varietà impressionante di forme e volumi, che consentono l’espansione in quasi tutte le regioni del corpo.

Quali sono i passaggi di una procedura di Espansione Cutanea

UTILIZZO DEGLI ESPANSORI

Il primo utilizzo degli espansori è stato effettuato per ricostruire il seno dopo una mastectomia, e rimane sicuramente l’uso più frequente. Di seguito, la riparazione degli esiti cicatriziali secondari alle ustioni, ai traumi, la riparazione di nevi giganti, delle aree radiodermitiche, e della calvizie, sono tra le condizioni più comuni che possono beneficiare di tale tecnica.

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

Per sottoporsi a un intervento di chirurgia plastica, bisogna eseguire esami chimici di laboratorio e strumentali, come consigliato dal chirurgo. Inoltre evitare di assumere Aspirina (e farmaci simili) per due settimane prima e due settimane dopo l’intervento; l’Aspirina altera la capacità della coagulazione del sangue, e può produrre complicazioni.
Si consiglia alle pazienti in trattamento con contraccettivi orali di interrompere l’assunzione di tali farmaci 6 settimane prima dell’intervento.

L’INTERVENTO

L’intervento può essere eseguito in anestesia locale, in sedo-analgesia o generale.
Dopo aver pianificato la sede anatomica da espandere, attraverso un’incisione cutanea, si preparerà una tasca sottocutanea, e quindi, dopo una accurata emostasi, si inserirà l’espansore.
L’incisione d’ingresso sarà suturata. I punti di sutura saranno rimossi tra i 12 e 15 giorni.
Trascorse circa tre settimane dall’inserimento, si inizia a riempire l’espansore con soluzione fisiologica; il riempimento viene eseguito all’inizio una volta alla settimana, con il proseguire si può riempire l’espansore anche una volta ogni 4 giorni, per velocizzare la fase di riempimento. Il tutto fino al raggiungimento del volume necessario.

POST-OPERATORIO

Dopo l’intervento si consiglia riposo a letto per 24 ore. Saranno somministrati antibiotici e farmaci analgesici.

COMPLICANZE

Sono possibili COMPLICANZE come in tutta la chirurgia plastica che utilizzi protesi, ma ad oggi il numero delle espansioni è talmente alto (si pensi ai seni ricostruiti con espansione e protesi) e i risultati sono di tale qualità che le complicanze possibili sono ridotte a una percentuale minima.
Le complicanze possibili sono estrusione dell’espansore, infezione, rottura dell’espansore, impossibilità ad espandere per scarsa compliance del paziente, varie ed eventuali.

Donatello Di Mascio, MD


Casi Clinici – Espansione Cutanea

  • 1
  • 2

Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Espansione Cutanea Prima dell'intervento
Prima
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Espansione Cutanea Prima dell'intervento
Prima Sx
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Espansione Cutanea Prima dell'intervento
Prima Dx
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Espansione Cutanea Dopo l'intervento
Dopo Dx
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Espansione Cutanea Dopo l'intervento
Dopo
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Espansione Cutanea Dopo l'intervento
Dopo Sx

Ustione alopecia del cuoio capelluto:

Caso di Ustione alopecia del cuoio capelluto riparato con UN SOLO ESPANSORE e con espansione portata a termine in meno di 4 mesi con massimo riempimento a 765 cc;
il risultato dopo due anni.

Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - prima dell'intervento
Prima 1
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - prima dell'intervento
Prima 2
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - Espansione Cutanea
Fine Espansione 1
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - Espansione Cutanea
Fine Espansione 2
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - dopo l'intervento
Dopo 1
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - dopo l'intervento
Dopo 2
Chirurgia Plastica Ricostruttiva | Ustioni - dopo l'intervento
Dopo 3

Ustione di 3° grado del 60% del cuoio capelluto

Ustione di 3° grado del 60% del cuoio capelluto riparati in urgenza con innesti cutanei a medio spessore mesh. Ricostruzione del cuoio capelluto con espansione cutanea (un solo espansore) e 650 microinnesti di cuoio capelluto per la ricostruzione della basetta destra.

Dott. Di Mascio | Chirurgo Plastico | Parma

Notice: Undefined offset: 0 in /web/htdocs/www.plasticsurgerydmd.com/home/wp-content/plugins/cardoza-facebook-like-box/cardoza_facebook_like_box.php on line 937

I cookie di questo sito sono preventivamente disabilitati, clicca su "Accetto" per acconsentire al loro utilizzo . Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. I cookies sono preventivamente bloccati. Puoi modificare le impostazioni dei cookies nel browser o cliccare su "Accetto" per acconsentire al loro utilizzo. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento.
Per saperne di più vedere la nostra Informativa Privacy e Informativa Cookies

Chiudi